Michelangelo Merisi
detto il Caravaggio

Riposo durante la Fuga in Egitto

135,5 x 166,5 cm; olio su tela (FC 241)

Il Riposo è uno dei capolavori del giovane Caravaggio. La composizione è divisa in maniera assolutamente originale dalla figura dell’angelo di spalle, che suona il violino. Sulla destra, circondata da una vegetazione rigogliosa, è la Madonna addormentata con il Bambino in braccio. Entrambi sono raffigurati in maniera idealizzata e la bellezza dei loro tratti contrasta con la resa naturalistica del S. Giuseppe.

Si tratta del primo quadro di “storia” e di cospicuo formato dipinto dall’artista. Arrivato a Roma nei primi anni Novanta, egli aveva infatti preso a dipingere mezze figure entro piccole tele. Il Riposo, databile verso il 1595, reca ancora evidente una radice lombarda e veneta nella trattazione del paesaggio e nelle tonalità di luce. Per la Madonna sembra sia stata usata la stessa modella che posò, probabilmente poco dopo, per la Maddalena. Le note sullo spartito seguono un mottetto scritto dal compositore fiammingo Noel Bauldwijn su testo tratto dal Cantico dei Cantici e dedicato alla Madonna.

Guarda l’immagine completa »

error: Content is protected !!