Statua di Centauro giovane - Doria Pamphilj - da 500 anni contemporanei all'arte

Statua di Centauro giovane

Centauro in marmi policromi

Marmi: rosso antico e nero, con base di verde antico

La straordinaria scultura venne ritrovata a metà Ottocento ad Albano, una delle lussuose residenze dei Pamphilj collocate nel Lazio. Si tratta d’una notevole ripetizione, forse di epoca Antonina (138-192 d.C.), da uno dei due cosiddetti Centauri Furietti, noti dai celebri esemplari dei Musei Capitolini e provenienti da Villa Adriana. Il modello fu scolpito in marmo bigio morato e firmato da Aristeas, un artista di Afrodisia, città esportatrice di opere scultoree. La composizione rimanda al mondo ellenistico. La nostra versione è preziosa per i materiali usati e di ottima qualità per l’intaglio e i raffinati colori.